La selezione dei candidati

Se abbiamo inviato il curriculum vitae attraverso il modulo di contatto, via mail o via fax e verremo ricontattati, questo significherà che il nostro profilo è risultato interessante. Potrebbe essere quindi un punto a favore.
Per chi invece si recherà in agenzia a consegnare direttamente a mano il suo curriculum gli verrà chiesto di compilare dei moduli contenenti informazioni anagrafiche, percorso di studi ed esperienze lavorative.
Avverrà quindi il colloquio conoscitivo.
Queste procedure saranno ovviamente richieste anche a chi ha inviato il suo curriculum per via telematica una volta giunti in sede.

IL COLLOQUIO

Come detto poco sopra il colloquio ha innanzitutto uno scopo conoscitivo. Il selezionatore probabilmente sottoporrà le stesse domande presenti nel modulo compilato in precedenza e già presenti nel proprio curriculum vitae.
Questo perché vorrà vedere come risponderemo, la nostra sicurezza, come affrontiamo il rapporto con l’interlocutore:

tutti elementi molto importanti alla valutazione del candidato.
Sarà quindi buona cosa cercare di non farsi prendere dall’ansia e restare calmi. Dare risposte sicure e in completa naturalezza.
Fingere e dimostrarsi l’esatto contrario di chi siamo non servirà a nulla, potrebbe solamente peggiorare la situazione e far accantonare la nostra candidatura.
L’unico consiglio utile è quindi di mostrarsi naturali e soprattutto sicuri! Fermi nelle risposte e non titubanti.

Se il colloquio andrà bene il selezionatore deciderà se sottoporre la nostra candidatura ad un’azienda che abbia richiesto specifiche caratteristiche. In caso contrario il nostro corriculum verrà comunque catalogato e archiviato in attesa che altre aziende richiedano candidati che rispettino il nostro profilo.

Potrebbero interessarti anche:

Manpower
In Job
Start People
Come iscriversi alle agenzie interinali

22. Settembre 2011 by admin
Categories: Agenzie Interinali | Tags: , , | Leave a comment

Leave a Reply

Required fields are marked *