Come scrivere un Curriculum Vitae

Carissimi tutti, quante volte siete entrati nel pallone dovendo affrontare il primo passo verso il mondo del lavoro?

Il primo passo è la compilazione del vostro curriculum vitae che, a meno che non vi stiate candidando per il settore della grafica, del design, della comunicazione e di tutte quelle aree affini in cui si premia anche l’originalità della presentazione,  appare rigido monotono e spesso impersonale: il curriculum europeo.

All’interno di questo documento speriamo di chiarire i dubbi più forti che spesso insorgono nell’affrontare questo tipo di compito, ma soprattutto di darvi buoni consigli rispetto a ciò che si deve e non si deve fare quando si compila un curriculum vitae.
Per una maggiore chiarezza divideremo l’articolo in piccoli paragrafi che chiameremo “consigli”.

I consiglio


Affidatevi al sito Europass (http://europass.cedefop.europa.eu/it/documents/curriculum-vitae)
che vi seguirà dettagliatamente nella compilazione e al termine di tutto vi permetterà sia di salvarlo sia di inviarlo alla vostra mail nei seguenti formati: adobe PDF,  Microsoft Word, OpenDocument, HTML, Europass XML.
Potete decidere di salvarlo in tutti i formati, il nostro consiglio è che dovreste avere almeno una copia originale del formato XML che vi permetterà di ricaricare i vostri dati sul sito qualora voleste modificarli, senza per questo riinserirli ex novo!!! Infatti una volta entrati in Europass potrete entrare anche nella sezione “aggiorna il tuo cv” e li basterà caricare il formato XML che Europass stesso vi ah inviato o vi ha permesso di salvare.

II consiglio

Una volta compilate tutte le aree, aprirete il formato word (che avrete scaricato o vi sarete inviati via mail). Di questo formato word andranno modificate alcune cose: prima di tutto io consiglio di eliminare il logo europass in alto nella prima pagina, basta solo lasciare la scritta “Curriculum Vitae Europass”; sotto Informazioni Personali  eliminate le (i) di fianco a cognome e nome se avete un solo nome e un solo cognome. La stessa cosa vale per  indirizzo e telefono, meglio specificare se indirizzo di residenza e indirizzo di domicilio così come per telefono mobile o fisso.
Tutti gli indirizzi inseriti all’interno del CV vanno inseriti seguendo questo ordine: n. civico, via, cap, città.

III consiglio

All’interno dell’area Esperienza Professionale vanno inserite tutti i lavori a contratto, ciò significa che le collaborazioni extra, quelle retribuite e non retribuite, le attività di volontariato, i tirocini formativi etc., vanno inseriti o in Istruzione e Formazione oppure in Ulteriori Informazioni.
In Istruzione e Formazione vanno inseriti tirocini/stage obbligatori in base al vostro percorso di studi.
Tutto il resto sopra citato va in Ulteriori Informazioni.
Inoltre per quanto riguarda le date basta inserire mese e anno e mantenere sempre lo stesso stile.

IV consiglio

All’interno dell’area Istruzione e Formazione inserirete tutto ciò che riguarda il vostro percorso di studi, solitamente diploma, laurea, post laurea etc., mentre tutti quei corsi extra verranno canalizzati in Ulteriori Informazioni. Caso particolare: diversa è la situazione in cui vi state candidando per esempio nel  “settore marketing” e avete appena concluso un corso in “comunicazione e marketing”. In questo caso, anche se non fa parte del  vostro curriculum universitario, nel  senso che non si tratta di un master  ma di un semplice  corso per esempio indetto dalla regione, allora si potrà fare un’eccezione!
Le date riferite al diploma si scrivono inserendo A.S  di inizio e A.S.  di fine, mentre per la laurea, i master e le scuole post-laurea si inserisce A.A. di inizio e A.A. di fine.

V consiglio

Nell’area Capacità e Competenze Personali avrete una serie di diciture da modificare: eliminare la (e) a fianco a madrelingua se la vostra madrelingua è una. E così tutti i plurali presenti successivamente.
Nelle informazioni sulle altre lingue Europass utilizza i codici condivisi dall’unione europea . Sotto la tabella potete decidere  di eliminare scritte, parentesi  e  *.  Inserirete il nome del corso e l’eventuale attestato riferito alla lingua sopra citata.

VI consiglio

Da capacità e competenze sociali  fino ad altre capacità e competenze dovrete spremere le meningi e pensare a cosa scrivere. E’ questo il pezzo forte di un CV, è in questa parte che dovrete emergere rispetto a tutti gli altri candidati che vi somiglieranno per titoli ed esperienze, per cui cercate di scrivere (anche se non troppo, bastano  si e no 4 righe) e di far capire a chi sta dall’altra parte cosa state scrivendo, con dei riferimenti magari alle vostre esperienze, in modo da renderlo quanto più personale possibile. Dopo le competenze sociali e organizzative, seguono le competenze tecniche all’interno delle quali potrete inserire tutto ciò che non ha a che fare con Microsoft Office: ad esempio i sistemi operativi, l’utilizzo dei social network, programmi di fotoritocco etc. Al contrario in competenze informatiche solitamente si inseriscono le competenze riferite all’utilizzo dei programmi che fanno parte del pacchetto office. Se possedete la patente europea del computer potete inserire qui questo tipo di informazione. Con altre capacità e competenze solitamente ci si riferisce agli hobby e a tutto ciò che vi piace fare nel tempo libero.

VII consiglio

Per quanto riguarda la patente inserirete il tipo, e se siete automuniti e moto muniti potrete aggiungerlo di fianco.
In ultimo abbiamo la sezione Ulteriori Informazioni dove inserirete, oltre a tutte quelle collaborazioni “extra”, gli stage non retribuiti, e le esperienze di volontariato, seminari, convegni, workshop, anche la vostra disponibilità a part- time/full-time, se immediata, da quando, se siete disponibili a trasferte/trasferimenti nazionali o internazionali.
Sotto Ulteriori Informazioni aggiungerete in ordine: prima la dicitura “Autorizzo al trattamento dei dati personali  ai sensi del D. lgs 196/2003”, poi ovviamente Luogo e Data a sinistra e Firma a destra.
Alla fine di tutto modificherete anche il piè di pagina inserito da Europass aggiungendo i vostri dati: a sinistra scriverete il vostro nome e cognome e a destra il vostro n. di telefono e il vostro indirizzo email.

Potrebbero interessarti anche:

Quando una passione può diventare un lavoro.
Call center o centro di addestramento?
Diffida dai lavori piramidali.. perderai tempo e spesso denaro!
Il diritto al lavoro è un diritto costituzionale...ma non importa passiamoci sopra

15. Mag 2012 by admin
Categories: Lavoro | Tags: , | Leave a comment

Leave a Reply

Required fields are marked *